No alla violenza politica!

Raid fascista a Villa Ada a Roma

Mezz'ora di paura, trenta minuti di aggressioni senza motivo, bombe carta lanciate tra la folla, coltelli e cori inneggianti al Duce che hanno riportato Roma indietro di settant'anni, quando le squadracce fasciste imperversavano e terrorizzavano impunite.
È successo nella notte fra giovedì e venerdì al Parco di Villa Ada dove è in programma la rassegna di musica e spettacolo "Roma incontra il Mondo", festival interculturale organizzado dall'ARCI.
Sul palco si era appena esibita la Banda Bassotti, gruppo sca-punk romano dichiaratamente antifascista, quando all'improvviso dal vialone che conduce all'ingresso principale sono arrivate una cinquantina di persone coi volti coperti dai caschi integrali. In mano coltelli, spranghe e catene. In testa un solo pensiero, e forse nemmeno quello: dàgli al rosso.
A terra sono rimaste 2 persone, una raggiunta da 7 coltellate, l'altra con una profonda ferita alla testa e numerosi contusi immediatamente soccorsi. (fonte: L'Unità)

L'Anpi di Padova esprime la sua completa solidarietà ai feriti e agli organizzatori del concerto ricordando i sacrifici del popolo italiano che ha combattuto perchè in Italia scomparisse la dittatura fascista e regnasse sovrana la Democrazia.