2 giugno a Piove di Sacco

Sezione Anpi “Luigi Bozzato”- Piove di Sacco

Piove di Sacco 29 maggio 2010.
Comunicato Stampa

Stamattina presso il Teatro Filarmonico di Piove di Sacco, si è tenuta la manifestazione per la Festa della Repubblica, promossa dall’Anpi sezione Saccisica “Luigi Bozzato” e patrocinata dal comune.
La manifestazione prevedeva la lettura ed il commento dei primi dodici articoli della Costituzione, principi fondanti del nostro ordinamento democratico.
La piena riuscita della mattinata, pur partita sotto i migliori auspici con il saluto istituzionale del sindaco Alessandro Marcolin , con una partecipata lettura degli articoli da parte dei rappresentanti delle associazioni e con i commenti degli studenti caratterizzati da una notevole capacità di analisi, è stata compromessa dall’intervento inopportuno dell’assessore alla cultura ed identità veneta Lorena Stevanato.
L’intervento, non previsto, verteva anche sui progetti del Governo di procedere alla revisione costituzionale in merito al c.d. “federalismo fiscale”, rappresentati dall’assessore come la soluzione ai problemi sociali causati dalla crisi economica.
Riteniamo sia molto grave utilizzare una manifestazione concepita e pensata per le scuole in maniera strumentale, al solo fine di perorare la causa della propria parte politica.
Voler confondere il piano prettamente politico con quello istituzionale, è una mancanza di rispetto verso la platea e verso i soggetti coinvolti, ed in particolare l’ Anpi come promotore dell’iniziativa.
Abbiamo promosso la manifestazione odierna proprio per ricordare la straordinaria occasione di unità e condivisione politica rappresentata dalla Costituente; l’intervento dell’assessore Stevanato va esattamente in senso opposto.
Definire la Costituzione come “desueta” e non adatta ai tempi odierni, è una mancanza di rispetto nei confronti di una associazione che si occupa di perpetrare i valori di coloro i quali diedero la vita per consegnarci il fondamento democratico del nostro paese.
Sezione Anpi Saccisica “Luigi Bozzato”.